Glossario Cosmetico

Certificazioni

Aloe barbadensis leaf juice
Funzione: principio attivo.
L’Aloe Barbadensis (che deve il suo nome alle Isole Barbados dove è molto diffusa) detta anche Aloe Vera è una pianta di origine africana che predilige climi caldi e secchi. Le sue foglie carnose sono lunghe 40-60 cm e hanno l’apice a punta e spine lungo i lati. L’uso dell’aloe è molto antico e lo testimonia un testo datato 2.000 a.C. che legge: “… le foglie assomigliavano a foderi di coltelli”.
Per secoli l’aloe è stata usata da molte civiltà per le sue proprietà ed effetti benefici sulla pelle. Da un punto di vista chimico, l’aloe è ricca di zuccheri complessi con proprietà immunostimolanti e svariate altre sostanze di grande valore nutritivo, antinfiammatorio, antimicotico, analgesico, come sali minerali, vitamine, aminoacidi, acidi organici, fosfolipidi, enzimi, lignine e saponine.
Tradizionalmente il gel di aloe vera (che si ricava dall’interno delle foglie) era usato per curare le ferite e per diverse malattie della pelle. I primi studi effettuati hanno dimostrato che il gel di aloe può aiutare a guarire scottature e abrasioni, proteggere la pelle dalle infezioni e dai funghi, svolgere una funzione rigenerante, stimolando la crescita dell’epitelio e cicatrizzante assorbendo enzimaticamente le cellule morte o danneggiate.

Ammonium lauryl sulfate
Funzione: tensioattivo.
Questo tensioattivo di origine vegetale deterge pelle e capelli consentendo di poter “catturare” il grasso e lo sporco e di poterli risciacquare con l’acqua. Crea una schiuma abbondante e soffice. Si dice che l’ALS sia particolarmente aggressivo. In realtà la sua aggressività dipende dalla formulazione complessiva del prodotto. Infatti abbinato ad altri tensioattivi, la sua aggressività viene notevolmente attenuata ed il suo potenziale irritante viene abbattuto drasticamente. È importante sottolineare che l’impatto ambientale dell’ALS è bassissimo: vanta un’altissima e velocissima biodegradabiltà, non registra bioaccumulo e ha ottimi parametri eco-tossicologici.

Aqua
Funzione: solvente.
L’acqua è una materia prima estremamente importante poiché si trova quasi sempre al primo posto nella lista degli ingredienti, per cui è l’ingrediente maggiormente presente nei cosmetici. L’acqua funge da veicolo, solvente o diluente ed è responsabile di una parte sostanziale della qualità del prodotto finito. Durante il processo di preparazione dei cosmetici, la qualità dell’acqua è costantemente e regolarmente monitorata in modo tale da garantire un’acqua perfettamente pura e priva di contaminazioni.
Proprio per la presenza di acqua in un cosmetico, è assolutamente necessario un sistema conservante efficace. Nell’acqua, fonte principale di vita, infatti proliferano e crescono i batteri.

Argania spinosa kernel oil
Funzione: principio attivo.
L’Argania Spinosa (o Argan) è uno degli alberi più vecchi della Terra; comparso 80 milioni di anni fa oggi la sua massima concentrazione si trova nel sud ovest del Marocco. Nonostante la scarsità di acqua nel sottosuolo, l’Argania Spinosa è un albero molto longevo che può arrivare a 150-200 anni di età e può raggiungere l’altezza di 8-10 metri. Adattandosi al clima semiarido del deserto rappresenta un vero e proprio baluardo contro la siccità e l’avanzata del deserto.
Sia per la sua presenza esclusiva nel Marocco meridionale sia per il fatto che per ottenerne un litro sono necessari circa 30 chili di noccioli, l’olio di argan è uno degli oli vegetali cosmetici più rari e preziosi del mondo.
Per secoli l’olio di argan ha protetto pelle e capelli delle popolazioni berbere dall’aggressione del sole desertico e del vento. Grazie al suo contenuto ottimale di antiossidanti questo prezioso olio contribuisce a proteggere la pelle da sole, smog, vento, metalli pesanti, inquinanti vari, ecc. Ricavato manualmente, tramite prima spremitura a freddo, le proprietà nutritive, rigeneranti e ristrutturanti, oltre al forte potere antiossidante, rendono l’olio di argan ideale dove è necessaria un’azione cosmetica elasticizzante, tonificante, ristrutturante, protettiva e cicatrizzante.
Conosciuto come “l’oro dei Berberi” e apprezzato da secoli per le sue proprietà uniche al mondo, l’olio di argan è inoltre ricco di acidi grassi essenziali e vitamine, soprattutto la Vitamina E che svolge un importante effetto anti-età combattendo gli inestetismi della pelle (disidratazione, rughe, piccole cicatrici, smagliature ecc.) e dei capelli (eccessiva secchezza, doppie punte, opacità ecc.). L’olio di argan è composto anche da altre sostanze attive importantissime come la Vitamina A, la Vitamina F, l’acido linoleico, l’acido oleico.
In sintesi l’olio di Argan riattiva le funzioni vitali delle cellule, migliora il tono muscolare del viso, attenua la comparsa delle rughe, liscia la pelle, mimetizza le occhiaie e riduce l’irritabilità cutanea. Inoltre, questo olio meraviglioso non contiene sostanze che possono provocare allergie e quindi è adatto a tutti.

Ascorbyl tetraisopalmitate
Funzione: antiossidante. Denominato anche Tetrahexyldecyl Ascorbate.
È una forma sintetica di vitamina C (acido ascorbico) con una capacità di assorbimento e una stabilità all’ossidazione maggiori rispetto alla vitamina C normale. Infatti è liposolubile come la pelle, quindi penetra nella pelle e nelle membrane cellulari con grande facilità ed è stabile a contatto con aria e acqua. Contribuisce inoltre a prevenire l’invecchiamento cellulare riducendo la perossidazione lipidica, l’ossidazione delle cellule e la degenerazione del collagene.

Avena sativa (Oat) kernel extract
Funzione: principio attivo.
È l’olio estratto dai semi dell’avena. Grazie alla sua elevata dermocompatibilità, l’avena è da sempre largamente impiegata in cosmetica e spesso viene aggiunta ai prodotti detergenti (bagno-doccia, ecc.) per renderli meglio tollerati dalla pelle. La moderna cosmesi si avvale soprattutto degli estratti di avena per contrastare i segni dell’invecchiamento e stimolare il rinnovamento cutaneo. Inoltre grazie alle sue proprietà nutrienti, lenitive ed emollienti, è ideale per la pelle secca e fragile ed i capelli deboli e sfibrati.

Behenyl alcohol
Funzione: emulsionante/emolliente.
Derivato da oli vegetali, ha proprietà emulsionanti ma viene anche usato come emolliente. Dà al prodotto cosmetico maggiore scorrevolezza e stendibilità sulla pelle.

Benzyl alcohol
Funzione: conservante.
È alcol benzilico. Si trova in natura nelle albicocche, nel cacao, nel miele, ecc e in oli essenziali di varie piante come il giacinto, il gelsomino e l’ylang-ylang. Viene utilizzato come conservante naturale per le sue proprietà battericide.

Bisabolol
Funzione: principio attivo.
È il bisabololo, uno dei componenti principali dell’olio essenziale di camomilla (Matricaria recutita). È stato utilizzato per centinaia di anni nel campo della cosmesi per le sue proprietà addolcenti, lenitive e calmanti. Il bisabololo migliora l’aspetto della pelle secca e danneggiata, riducendo la desquamazione e ristabilendo l’elasticità della cute. Ha un leggero odore dolciastro e per questo motivo viene utilizzato anche per profumare.

Bromelain 
Funzione: principio attivo.
Enzima vegetale ottenuto dall’ananas, ha proprietà esfolianti, elimina le cellule morte, lasciando inalterato il pH della pelle.

Burdock (Arctium Lappa) extract
Funzione: principio attivo.
È la bardana. Pianta erbacea molto comune per la sua azione purificante, dalle cui foglie e radici si estrae una sostanza antibiotica utile nei trattamenti di foruncoli, orzaioli e piaghe. In cosmesi il suo utilizzo dermopurificante, astringente e normalizzante è destinato alle creme per pelli impure e grasse. Alcuni studi sembrano evidenziare la capacità dell’estratto di bardana di agire sulla matrice extracellulare riducendo le rughe.

Butyrospermum parkii (Shea Butter) oil/butter
Funzione: principio attivo.
È il burro di karité. L’area geografica in cui è presente l’albero del karité è una vasta zona dell’Africa centrale. L’albero può raggiungere i quindici metri di altezza e un metro di diametro e il suo aspetto ricorda un po’ la nostra quercia. Ha fiori profumati e il suo frutto carnoso, simile a una prugna, racchiude al suo interno un nocciolo legnoso da cui si ricava il prezioso burro. L’estrazione del burro di karité avviene ancora oggi in modo artigianale. Gli indigeni lo chiamano “albero della giovinezza” e lo utilizzano ad esempio contro i reumatismi, gli indolenzimenti, le bruciature, gli eritemi solari, le ulcerazioni e le irritazioni della pelle. Le donne dei paesi tropicali, famose per la loro pelle vellutata, lo utilizzano fin dall’antichità come protettivo contro l’azione del sole, del vento e della salsedine.
L’impiego del burro di karité nella moderna dermatologia e in cosmetologia è dovuto alle sue proprietà cicatrizzanti, emollienti, antismagliature, antirughe, elasticizzanti, idratanti, antiossidanti, lenitive e protettive; ma la sua caratteristica esclusiva, il segreto che lo rende davvero unico, è l’altissimo contenuto di insaponificabili (dal 12% al 18%), sostanze indispensabili e fondamentali per il miglioramento della tonicità della pelle ed in particolare per il mantenimento della sua naturale elasticità. Gli idratanti presenti naturalmente nel burro di karate sono gli stessi di quelli prodotti dalle ghiandole sebacee della pelle. Proprio per questi motivi il burro di karitè è considerato un NMF (Fattore Naturale di Idratazione). Mantiene infatti intatta la struttura intercellulare dell’epidermide, tiene lontani i batteri, facilita il processo di guarigione della pelle, previene le irritazioni cutanee e rigenera la pelle.

C12-20 Alkylglucoside
Funzione: emulsionante.
Di origine naturale e vegetale, è un emulsionante che ha anche proprietà idratanti e ristrutturanti dell’epidermide. Conferisce al cosmetico una texture molto leggera, è biodegradabile, non irritante e non sensibilizzante.

C14-22 alcohols
Funzione: emolliente/emulsionante.
Utilizzato come emolliente, fattore di consistenza ed emulsionante nei prodotti cosmetici, conferisce una buona viscosità al cosmetico senza appesantirlo e ne migliora la scorrevolezza e la stendibilità sulla pelle.

Calendula officinalis extract
Funzione:principio attivo.
L’estratto di calendula da agricoltura biologica ha spiccate proprietà lenitive e immunostimolanti. I principi attivi contenuti nell’estratto di calendula, in particolare i flavonoidi, esercitano un effetto antiflogistico sulla cute sensibile e infiammata, stimolano la riepitelizzazione, accelerano il turnover epidermico e promuovono l’attività dei fibroblasti del derma favorendo la sintesi del collagene. Per queste proprietà è utilizzato nei prodotti cosmetici destinati a pelli sensibili o infiammate o per prevenire l’eritema da pannolino.

Caprylic/capric triglyceride
Funzione: emolliente/condizionante cutaneo.
È un triestere combinato, formato da una miscela di acidi caprilici e caprici derivati dalla noce di cocco e dalla glicerina. Non è affatto grasso o untuoso e ha una texture molto leggera. Utilizzato principalmente come emolliente, penetra velocemente nella pelle e forma una barriera non grassa e leggera che consente di rallentare la perdita di acqua transepidermica. È altamente dermocompatibile e non irrita le pelli più sensibili. Utilizzato come disperdente, aiuta ad aumentare la capacità di penetrazione nell’epidermide di vitamine, pigmenti ed altri principi attivi. Un enorme vantaggio è che è altamente stabile e resistente all’ossidazione, per cui ha una lunghissima vita. Non ha sapore, odore o colore.

Carica papaya fruit
Funzione: principio attivo.
La papaya viene utilizzata nei prodotti anticellulite per la sua spiccata capacità di ridurre il processo infiammatorio che causa la cellulite e di contrastare la ritenzione idrica, favorendo lo smaltimento dei liquidi. Infatti la papaya è in grado di scindere le grande molecole di collagene presenti nel tessuto adiposo in modo da consentire all’organismo di smaltirle più facilmente.

Castor oil
Funzione: principio attivo.
L’olio di ricino viene ampiamente utilizzato in cosmesi, principalmente come agente idratante. Distribuito sulla pelle forma un film che riduce fortemente l’evaporazione dell’acqua cutanea.

Cetearyl alcohol
Funzione: emulsionante.
È alcol cetilstearilico. Si usa come base per le preparazioni cosmetiche. Si ottiene dal frazionamento di alcoli vegetali (olio di cocco). Serve per dare consistenza alle emulsioni ed impedisce all’emulsione di separarsi in parti oleose e liquide. Dà il tipico colore bianco alle creme. Non è tossico per gli organismi acquatici.

Cetearyl glucoside
Funzione: emulsionante.
Di origine vegetale ottenuto dal cocco e dall’olio di mais. È prodotto in modo ecologico, senza l’aggiunta di sostanze chimiche o solventi. Consente di ottenere una piacevole emulsione. Inoltre contribuisce a trattenere acqua nell’epidermide lasciando la pelle vellutata.

Cetearyl isononanoate
Funzione: emolliente.
È un liquido oleoso dotato di buona stendibilità e di buon effetto lubrificante. Sulla pelle è in grado di formare un film lipidico che riduce la perdita di acqua dallo strato corneo. Possiede un buon potere solubilizzante per molti ingredienti attivi. Ha un tocco asciutto e si assorbe rapidamente.

Cetearyl olivate
Funzione: emulsionante.
Insieme al Sorbitan olivate, consente di formare un reticolo a cristalli liquidi all’interno dell’emulsione permettendo così la formazione di un sistema stabile. Deriva dall’olio di oliva. Dona alla crema un piacevole tocco setoso, associato a proprietà idratanti ed una buona scorrevolezza, dovuta alla sua origine naturale dall’olio di oliva. Il cosmetico risulta così stabile con la capacità di penetrare velocemente nella cute e ridurre la perdita d’acqua transcutanea.

Cetraria islandica extract
Funzione: principio attivo.
Il lichene islandico è conosciuto per le sue spiccate proprietà battericide e antinfiammatorie. Cosmeticamente dimostra una buona capacità di deodorare e neutralizzare i batteri che causano il cattivo odore della sudorazione.

Cetyl palmitate
Funzione: emolliente.
È una cera di origine vegetale, derivato dall’olio di palma che ha le medesime proprietà della cera di balena. L’acido palmitico è infatti una componente importante della maggior parte dei grassi vegetali (35-45% dell’olio di palma). In cosmetica viene utilizzato come emolliente per rendere la pelle più morbida e liscia. Nelle creme viene utilizzato per dare consistenza alle emulsioni.

CI77947
Funzione: colorante.
Ossido di zinco utilizzato come colorante totalmente naturale.

Citric acid
Funzione: agente tampone.
È un acido organico che si trova negli agrumi. Viene spesso usato come conservante, sequestrante e come regolatore del pH del prodotto cosmetico.

Coco-caprylate/caprate
Funzione: emolliente.
Olio vegetale che deriva dal cocco, totalmente biodegradabile ed ecologico. Non irrita, non crea fenomeni di sensibilizzazione e si assorbe velocemente, lasciando la pelle asciutta e non unta.

Coconut alkanes
Funzione: emolliente.
Alcano che deriva dall’olio di cocco. Asciutto, si assorbe facilmente e non lascia la pelle unta. Totalmente biodegradabile ed ecologico.

Cocus nucifera (Coconut) oil
Funzione: principio attivo.
È l’olio di cocco che viene estratto dalla polpa delle noci di cocco mature. L’olio che si ricava, ricco di acidi grassi, ha proprietà antiossidanti ed è utile nel trattamento delle infezioni cutanee. Per le sue proprietà emollienti è utilizzato in molti prodotti cosmetici. È un efficace idratante, soprattutto in presenza di pelli particolarmente secche, poiché forma uno strato protettivo sull’epidermide consentendo alla pelle di trattenere l’acqua.

Cynara Scolymus (Artichoke) extract
Funzione: principio attivo.
È l’estratto delle foglie del carciofo ed ha un’azione detossinante e riequilibrante, quindi è particolarmente indicato per normalizzare le pelli impure e con foruncoli.

Decyl glucoside
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo di origine vegetale facilmente biodegradabile ottenuto dall’olio di colza, olio di cocco e zucchero. È delicato, non disidrata o sgrassa la pelle, non aggredisce le barriere dermoprotettive. Viene ampiamente usato nei prodotti da risciacquo, specialmente in quelli destinati ai bambini e alle persone con pelle sensibile, proprio a causa della sua elevata tollerabilità. Ha proprietà idratanti rendendo la pelle morbida e liscia.

Dehydroacetic acid
Funzione: conservante.
Si tratta di un conservante ampiamente utilizzato nella cosmesi eco-bio che non dà problemi di irritazione, sensibilizzazione e non è fototossico. È efficace, in basse concentrazioni, come battericida e funghicida.

Dicaprylyl carbonate
Funzione: emolliente.
Emolliente “secco” adatto a cosmetici specifici per le pelli grasse. Si stende facilmente ed ha un tocco secco e vellutato. Non irrita la pelle.

Diisostearoyl polyglyceryl-3 dimer dilinoleate
Funzione: impermeabilizzante di origine vegetale.
Utilizzato nella cosmesi eco-bio (con certificazione Ecocert) nei prodotti water-resistant per rendere il cosmetico “impermeabile” all’acqua. Ha capacità idratanti.

Disodium cocoamphodiacetate
Funzione: tensioattivo.
È un tensioattivo anfotero vegetale delicato che deriva dagli acidi grassi presenti nell’olio di cocco. Questo tensioattivo agisce come agente schiumogeno, detergente e condizionante per pelle e capelli. È molto apprezzato perché deterge pelle e capelli senza portare via i loro grassi naturali e quindi viene utilizzato in molti detergenti delicati ed idratanti. È un tensioattivo delicato e non crea irritazioni, infatti viene utilizzato in detergenti per bambini e per pelli sensibili.

Distearoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate
Funzione: condizionante per capelli.
È un esterquat, un condizionante ecologico e ammesso nei disciplinari della cosmesi eco-bio. Di origine vegetale, ha un’eccellente capacità districante e antistatica, quindi è particolarmente adatto ai capelli crespi, secchi o sfibrati.

Echinacea angustifolia extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di Echinacea ha proprietà immunostimolanti, antiinfiammatorio, rigeneranti ed elasticizzanti. Accelera i processi di cicatrizzazione e riepitelizzazione a livello di derma ed epidermide, migliorando cosi anche l’idratazione superficiale. L’estratto di Echinacea angustifolia rappresenta un utile ingrediente nella preparazione di prodotti anti-età. Grazie alle sua attività antinfiammatoria e disarrossante cutanea, l’estratto di Echinacea angustifolia è utilizzato nel trattamento di pelli sensibili e facili all’arrossamento.

Escin
Funzione: principio attivo.
L’escina, estratta dall’ippocastano, ha riconosciute capacità disintossicanti, drenanti e sgonfianti, utili in caso di accumulo di tossine nel corpo. Favorisce la microcircolazione ed il rinnovo cellulare, migliorando sensibilmente l’aspetto della pelle. Ha inoltre proprietà disarrossanti e lenitive.

Ethylhexyl palmitate
Funzione: emolliente. Denominato anche Octyl Palmitate.
È una sostanza emolliente che deriva dall’olio di palma. Spesso viene utilizzato nelle formulazioni naturali come sostituto del silicone, dal momento che ha una texture leggera, morbida e asciutta.

Ethyhexylglycerin
Funzione: conservante.
È un conservante naturale usato come valida alternativa ai parabeni. È un composto sintetico derivato dai cereali. Si utilizza per le sue proprietà antimicrobiche, specialmente nei confronti dei batteri gram positivi. Associato ad altri conservanti, ne amplia e potenzia lo spettro d’azione. Ha proprietà emollienti e debolmente umettanti. Insieme a Phenethyl alcohol, rappresenta il sistema conservante scelto da FantastiKa.

Fucus vesiculosus extract
Funzione: principio attivo.
E’ un alga bruna con spiccate proprietà rimodellanti, snellenti e riducenti del tessuto cellulo-adiposo sottocutaneo. Svolge inoltre un’azione idratante ed emolliente, oltre che lenitiva e disarrossante.

Ginkgo biloba extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di ginkgo biloba è un potente antiossidante in grado di proteggere la pelle dagli stress ossidativi. Inoltre stimola e migliora il metabolismo cellulare e la funzionalità del microcircolo.

Glucose
Funzione: umettante.
È il glucosio. È uno zucchero semplice utilizzato come fonte di energia dalle cellule degli esseri viventi. Viene prodotto dall’amido di mais, riso, grano, ecc.

Glycerin
Funzione: umettante.
Essendo un umettante, la glicerina ha una duplice funzione nel cosmetico: idrata la pelle attraendo l’acqua dall’ambiente esterno convogliandola nella pelle per renderla più morbida e idratata; impedisce la formazione di croste sulla superficie di una crema. Inoltre è stato dimostrato che la glicerina aiuta le cellule a maturare adeguatamente ossia aiuta le cellule a passare dagli strati più profondi della pelle dove nascono verso l’epidermide dove diventano cellule barriera.
Inoltre una crema che contiene molta glicerina ha bisogno di meno conservanti (a volte nessun conservante) perché la glicerina sottrae acqua dalla formulazione non rendendola disponibile per i batteri. Una crema con molta glicerina tende ad essere un po’ appiccicosa.

Glyceryl oleate
Funzione: emulsionante/emolliente.
Di origine vegetale, applicato sulla pelle è in grado di rallentare la perdita di acqua trans-epidermica. È considerato sicuro per l’uso cosmetico e non tossico se ingerito (è approvato anche dall’industria alimentare). Non provoca irritazioni sulla pelle. È biodegradabile.

Glyceryl stearate
Funzione: emulsionante.
Deriva dall’olio di palma o di soia e si trova anche nel corpo umano. Ottenuto dalla reazione della glicerina e con l’acido stearico, è principalmente usato come emulsionante. Si trova anche nel corpo umano laddove funge da lubrificante sulla superficie cutanea dando alla pelle un aspetto morbido e liscio. Il Glyceryl stearate cosmetico penetra facilmente nella pelle e forma una barriera sulla superficie cutanea che consente di ridurre la perdita d’acqua. Idrata e rende la pelle morbida. Inoltre protegge la pelle dai danni dei radicali liberi. Chimicamente viene usato in cosmetica per stabilizzare le creme, ridurre l’evaporazione dell’acqua ed impedire la formazione di croste sulla superficie della crema.

Glyceryl stearate SE
Funzione: emulsionante.
È un auto emulsionante di derivazione vegetale formato da glicerina, acido stearico e stearato di potassio. È in grado di formare da solo emulsioni stabili e con un certo grado di viscosità (dipendente dalla concentrazione impiegata nel prodotto).

Glycine
Funzione: agente tampone.
La glicina è l’aminoacido più semplice e più piccolo delle proteine. Si inserisce in molti spazi dove altri aminoacidi non arrivano. La maggior parte delle proteine è costituita da piccole quantità di glicina. Una notevole eccezione è il collagene, di cui invece ne costituisce circa un terzo. Inoltre la glicina è un costituente del fattore idratante naturale dello strato corneo.

Glycyrrhiza glabra root extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di liquirizia ha la proprietà di essere un potente antinfiammatorio e anti-irritante. In cosmetica viene utilizzato nei prodotti specifici per le pelli sensibili, acneiche o con couperose, o comunque le pelli tendenti a stati infiammatori. Ha infatti importanti effetti calmanti e lenitivi e tende a sgonfiare occhiaie o brufoletti infetti.

Hydrogenated castor oil 
Funzione: viscosizzante.
L’olio di ricino idrogenato viene utilizzato in questo prodotto come sospendente dell’ossido di zinco. 

Hydrogenated ethylhexyl olivate
Funzione: emolliente.
Sostanza naturale emolliente che deriva dall’olio di oliva. Insieme Hydrogenated olive oil, rappresenta un’alternativa naturale e vegetale ai siliconi. Questo mix presenta eccellenti proprietà idratanti, viene assorbito velocemente dalla pelle senza lasciare tracce.

Hydrogenated olive oil
Funzione: emolliente.
Sostanza naturale emolliente che deriva dall’olio di oliva. Insieme Hydrogenated ethylhexyl olivate, rappresenta un’alternativa naturale e vegetale ai siliconi. Questo mix presenta eccellenti proprietà idratanti, viene assorbito velocemente dalla pelle senza lasciare tracce

Hydrolyzed grape fruit skin
Funzione: principio attivo.
È un estratto biotecnologico ottenuto da vinacce fresche di uva rossa, selezionate tra le più ricche in biofenoli e provenienti da agricoltura biologica certificata. La biotecnologia consente di bioliquefare le bucce ed ottenere un prodotto contenente tutta la chimica contenuta nelle stesse ed in particolare i biofenoli che solitamente rimangono intrappolati nella struttura vegetale. L’estratto di uva rossa assicura un elevato potere antiossidante grazie all’elevata solubilità in acqua ed alla stabilità dei biofenoli che lo compongono. I polifenoli dell’uva rinnovano e contrastano la formazione dei radicali liberi, prevengono le macchie scure, favoriscono il microcircolo capillare, una pelle giovane, tonica e luminosa.

Hydrolyzed wheat protein
Funzione: emolliente.
Di derivazione naturale, le proteine idrolizzate del grano contengono un’elevata quantità di aminoacidi e glutamine per offrire un’eccezionale capacità idratante e filmante. Questo consente di fornire un’eccezionale sensazione di morbidezza alla pelle e ai capelli. Non contiene glutine.

Hydroxyethylcellulose
Funzione: addensante.
È l’idrossietil cellulosa, è il derivato più comune della cellulosa e viene impiegato un po’ in tutte le tipologie di cosmetico che presentano una fase acquosa. Di derivazione vegetale viene utilizzato come modificatore reologico nei prodotti di bellezza.

Isoamyl cocoate
Funzione: emolliente.
Un emolliente molto leggero, derivato dal materie prime naturali e vegetali. Viene prodotto con processi enzimatici biotecnologici ecologici e sostenibili. Applicato sulla pelle, la lascia morbida, idratata e con un tocco asciutto.

Lactic acid
Funzione: agente tampone/umettante.
L’acido lattico è un acido organico appartenente alla categoria degli alfaidrossiacidi, sostanze in grado di rompere i legami che si creano tra i cheratinociti, favorendo la desquamazione cutanea, anche fino agli strati più profondi dell’epidermide.

Lauryl glucoside
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo di origine naturale che presenta ottime proprietà schiumogene e risulta particolarmente delicato sulla pelle. Riduce notevolmente l’aggressività dei tensioattivi primari. È velocemente biodegradabile, ottenuto da fonti rinnovabili. Non provoca irritazioni o sensibilizzazioni ed è quindi adatto alle pelli più delicate come quelle dei bambini.

Lavandula angustifolia water
Funzione: principio attivo.
L’acqua di lavanda ha proprietà purificanti, disinfettanti, calmanti. Grazie alle sue proprietà antisettiche e battericide, consente di neutralizzare i batteri che causano il cattivo odore corporeo.

Magnesium sulfate
Funzione: principio attivo.
Il solfato di magnesio viene assorbito dalla pelle nella quale può svolgere la sua eccellente attività antinfiammatoria.

Matricaria (Chamomilla recutita) extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di camomilla comune ha marcate proprietà disarrossanti, lenitive e decongestionanti. Stimola la funzionalità del microcircolo e l’attività dei fibroblasti con promozione della sintesi di collagene, fibre elastiche e acido ialuronico, favorendo cosi la riparazione dell’epidermide e del derma. Ideale per le pelli particolarmente delicate e sensibili.

Melaleuca alternifolia (Tea Tree) leaf oil
Funzione: principio attivo.
È il Tea Tree o l’Albero del Tè. È un eccellente rimedio vegetale ad azione antibatterica e antifungina. La Melaleuca alternifolia fa parte di un gruppo di specie botaniche originarie del continente australiano. Note da tempo agli aborigeni australiani (che utilizzavano poltiglie di foglie di Melaleuca per guarire ferite, scottature e malattie della pelle), le proprietà antisettiche del Tea-tree Oil furono studiate fin dagli anni venti, a partire dai quali iniziò una vasta produzione scientifica sulle notevoli proprietà germicide ed antimicotiche della pianta. Tuttavia, la peculiarità più interessante del Tea-tree Oil consiste nella pressochè totale assenza di effetti irritanti sulla cute e sui tessuti altamente sensibili come le mucose. Grazie all’efficace attività antisettica unita ad una perfetta tollerabilità cutanea, l’olio essenziale di Melaleuca viene impiegato (in concentrazioni relativamente elevate rispetto ad altre essenze) come ingrediente funzionale di formulazioni cosmetiche come detergenti per l’igiene intima.

Melilotus officinalis flower extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto del fiore del meliloto ha riconosciute proprietà antinfiammatorie. In caso di pelle danneggiata, il meliloto è capace di accelerare il processo di cicatrizzazione della cute.

Menthol
Funzione: rinfrescante/profumante.
È il mentolo, un alcol che deriva dalla menta. Ha proprietà calmanti e rinfrescanti.

Contenuto della scheda

Oleyl erucate
Funzione: emolliente.
E’ un emolliente di origine vegetale che regala una piacevole e duratura sensazione di idratazione e morbidezza alla pelle.

Olive (Olea Europaea) fruit oil
Funzione: principio attivo.
È l’olio di oliva. Contiene il 60-80% di acido oleico ed il 13% di acido linoleico. Possiede un’attività altamente emolliente, idratante, lenitiva, seborestitutiva. Rappresenta un valido aiuto per prevenire la comparsa di rughe e per contrastare il rilassamento cutaneo, aumentando l’elasticità dell’epidermide.

Orris Iris pallida extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di iris pallida è una sostanza tonica che combatte i comedoni e le impurità cutanee, equilibrando la produzione sebacea del derma. Pulisce la pelle in profondità e delicatamente.

Oryza sativa starch
Funzione: principio attivo.
L’amido di riso è un potente antinfiammatorio, utile per calmare le irritazioni e gli arrossamenti. Ideale quindi per le pelli più sensibili, come quelle dei bambini.

Panthenol
Funzione: antiossidante. Denominato anche Provitamina B5.
Il pantenolo è la provitamina B5 e viene utilizzato in cosmetica come idratante ed emolliente per la sua capacità di penetrare nella pelle e nei capelli, idratandoli e ammorbidendoli. Negli shampoo il pantenolo rende lucidi e morbidi i capelli, mentre nelle creme cutanee viene utilizzato per ridurre le irritazioni e le infiammazioni aumentando la capacità di cicatrizzazione delle ferite epidermiche (è utilizzato anche i prodotti contro le scottature).

Parfum (Fragrance)
Funzione: profumazione.
Quando si trova nell’INCI la voce Parfum (Fragrance) si intende genericamente la componente odorosa del prodotto. Siccome un profumo può contenere anche moltissime sostanze diverse, per comodità si è scelto di indicare nell’INCI il termine generico Parfum. Tra le sostanze che si usano per dare un buon odore ad un cosmetico ci sono alcune di origine naturale ed altre di derivazione sintetica.
Attenzione: tutti i profumi naturali o sintetici possono contenere allergeni che possono dare luogo a fenomeni irritanti o sensibilizzanti. I profumi scelti ed utilizzati da FantastiKa sono tutti certificati eco-bio e non contengono alcun allergene.

Phenethyl alcohol
Funzione: conservante.
Si tratta di un alcol aromatico che si trova in natura in numerosi oli essenziali, come quello di rosa, giacinto, geranio, ecc. In cosmetica può essere utilizzato come profumo o come conservanti per le proprietà antimicrobiche. Insieme a Ethylhexylglycerin, rappresenta il sistema conservante scelto da FantastiKa.

Phoenix dactylifera (Date) seed extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di seme di dattero contiene un’elevata quantità di sostanze benefiche per la pelle. Fortifica la barriera epidermica, lenisce la pelle irritata (anche con couperose) ed è un eccellente anti-età, emolliente e rigenerante. Ha una spiccata attività antiossidante e contrasta in maniera efficace e rapida la formazione di rughe.

Polyglyceryl-2 dipolyhydroxystearate
Funzione: emulsionante.
Sostanza di origine naturale e vegetale che consente agli oli vegetali presenti nel cosmetico di legarsi alla parte acquosa.

Polyglyceryl-4 caprate
Funzione: solubilizzante.
È un ingrediente 100% vegetale dalle eccezionali proprietà solubilizzanti, utilizzato nella cosmesi eco-bio al posto di sostanze PEG. Non irrita e non aggredisce la pelle. È presente in molti prodotti FantastiKa e serve a far sì che le sostanze possono disperdersi in maniera adeguata all’interno del prodotto.

Potassium palmitoyl hydrolyzed wheat protein
Funzione: tensioattivo.
Detergente naturale e vegetale che contiene proteine idrolizzate del grano. Deterge delicatamente lasciando la pelle morbida e idratata. Può essere utilizzato tranquillamente dai celiaci.

Propylheptyl caprylate
Funzione: emolliente.
E’ un olio leggero, facilmente biodegradabile. Usato nella cosmesi eco-bio, consente al prodotto di diffondersi rapidamente sulla pelle.

Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil
Funzione: principio attivo.
Quest’olio ottenuto dalla pressione a freddo delle mandorle dolci è conosciuto per la sua delicatezza e viene impiegato da secoli nella campo della cosmetica. Ben tollerato anche dalle pelli più sensibili (neonati, anziani, ecc.) i suoi acidi grassi, simili ai lipidi cutanei, vengono assorbiti con facilità dalla pelle e favoriscono la formazione di un manto protettivo naturale che protegge la pelle dalla disidratazione rendendola morbida e vellutata. Viene utilizzato in cosmesi per le sue proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive. Di facile assorbimento, resistente agli agenti atmosferici, l’olio di mandorle è ricco di vitamine E, B, proteine, glucidi e di sali minerali ed è quindi ottimo per combattere l’invecchiamento cutaneo.

Prunus armeniaca seed powder
Funzione: principio attivo.
Abrasivo naturale e delicato derivato dalla frantumazione dei semi di albicocca. Le “sferette” che derivano da questo processo non irritano o graffiano la pelle, ecco perché questo ingrediente è utilizzato nei prodotti esfolianti più delicati. Rimuove efficacemente impurità e cellule morte dall’epidermide, lasciando la pelle pulita, liscia e luminosa.

Pumice
Funzione: abrasivo.
La pomice utilizzata da FantastiKa è un abrasivo naturale in polvere che rimuove delicatamente le cellule morte senza graffiare la pelle.

Punica granatum extract
Funzione: principio attivo.
L’estratto di melograno è un potente antiossidante (contiene molta vitamina C) con proprietà astringenti, antibatteriche e antinfiammatorie. Idrata la pelle ed è un eccellente anti-età per la sua capacità di combattere i radicali liberi e stimolare il processo riparativo della pelle.

Saccharide isomerate
Funzione: emolliente. Denominato anche Pentavitin.
È un emolliente ed un idratante molto efficace che contiene un complesso di carboidrati naturali simili a quelli contenuti nello strato corneo della pelle. Si lega alla lisina nello strato corneo e non si lava via con facilità quindi consente un’idratazione a lungo termine. È molto efficace per le pelli ed i capelli secchi.

Salvia officinalis water
Funzione: principio attivo.
L’acqua di salvia è nota per le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e addirittura antisudorifere. Infatti, secondo un’antica tradizione, veniva utilizzata per curare l’eccessiva sudorazione. Nel deodorante FantastiKa aumenta le capacità antibatteriche del prodotto e tende e regolarizzare la sudorazione (processo fisiologico naturale che non deve essere bloccato con gli antitraspiranti).

Simmondsia chinensis (jojoba oil) seed oil
Funzione: principio attivo.
L’olio di jojoba (pronunciato Ho-Ho-Ba) è forse il più antico cosmetico utilizzato in America per la cura della pelle: già da secoli veniva utilizzato dagli indiani come rimedio universale per ogni tipo di problema cutaneo. Si chiama olio, ma in realtà è una cera liquida che non contiene glicerina. Questo consente un facile assorbimento da parte della pelle ed una grande capacità di penetrare in profondità. Inoltre è un olio altamente stabile, che irrancidisce difficilmente poiché contiene tocoferoli ossia antiossidanti naturali. Quest’olio è quindi emolliente, idratante, lenitivo ed eccellente per combattere rughe e pelle arida.

Sodium cocoyl glutamate
Funzione: tensioattivo.
E’ un tensioattivo che deriva dagli acidi grassi del cocco. Ha un’ottima tollerabilità cutanea ed un buon potere detergente. Viene utilizzato prevalentemente nei prodotti per pelli delicate.

Sodium cocoyl hydrolyzed wheat protein
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo lipo-proteico di origine vegetale, contiene acidi grassi dalla noce di cocco e dalle proteine del grano. Ha un’azione di pulizia selettiva e fisiologica, riduce il potenziale irritante dei tensioattivi tradizionali. È un tensioattivo delicato che produce una buona schiuma.

Sodium cocoyl isethionate
Funzione: tensioattivo.
Deriva dall’olio della noce di cocco. È un tensioattivo delicato che presenta una tollerabilità cutanea molto elevata ed è biodegradabile.

Sodium glutamate
Funzione: condizionante cutaneo.
È una sostanza che simula il NMF(Fattore di Idratazione Naturale) presente nella pelle.

Sodium hyaluronate
Funzione: principio attivo.
L’acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo. È una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo, presente nel derma con lo scopo di idratare e proteggere i tessuti. Conferisce alla pelle le sue particolari proprietà di resistenza, elasticità e mantenimento della forma. Inoltre protegge l’organismo da virus e batteri, aumenta la plasticità dei tessuti e garantisce l’ottimale idratazione cutanea. Ha inoltre proprietà cicatriziali ed antinfiammatorie. Con l’avanzare dell’età l’acido ialuronico diminuisce in quantità e peggiora in qualità con conseguente calo dell’idratazione e delle proprietà meccaniche della pelle. Tutto questo promuove la formazione di rughe ed inestetismi.
Il Sodium hyaluronate può essere di derivazione animale (dalle creste di gallo) o da biotecnologie che lo estraggono da culture batteriche benigne. Estratto in questo modo si ottiene un acido ialuronico identico a quello della pelle. Grazie alla sua capacità di legare una grande quantità di molecole d’acqua, riempie gli spazi tra le fibre collagene e l’elastina nel derma quindi produce un effetto simile al filler distendendo la pelle e le rughe e donando al viso un aspetto luminoso e idratato.

Sodium lauroamphoacetate
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo di origine vegetale.

Sodium lauroyl sarcosinate
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo ricavato dall’olio di cocco e palma. Delicato e produce una schiuma soffice. In uno shampoo rende il capello morbido e migliora il capello trattato.

Sodium methyl cocoyl taurate
Funzione: tensioattivo.
Tensioattivo delicato che deriva dalla noce di cocco.

Sodium PCA
Funzione: umettante.
Il sale sodico del PCA (acido pirrolidincarbossilico) è un composto organico con proprietà idratanti e si trova naturalmente nel Fattore di Idratazione Naturale della pelle. E’ quindi un agente fortemente idratante che non dà luogo a fenomeni irritativi.

Sorbitan olivate
Funzione: emulsionante.
Deriva dall’olio di oliva. È un emulsionante che deriva dall’olio di oliva. Dona all’emulsione un potere altamente idratante e stabilizza la fase oleosa. È ipo-allergenico.

Sorbitan palmitate
Funzione: emulsionante/tensioattivo.
Tensioattivo naturale e delicato, di origine vegetale. Indicato per prodotti per pelli sensibili.

Sorbitol
Funzione: umettante.
Il sorbitolo è la controparte più economica della glicerina ed è presente in natura in diversi tipi di frutta. Dona consistenza al cosmetico, trattenendo l’umidità e migliorandone la conservazione (inibisce lo sviluppo di lieviti, muffe ed altri microrganismi).

Squalane
Funzione: emolliente vegetale.
Ha una composizione simile al sebo umano, protegge la cute grazie alla sua capacità di rigenerare il film lipidico dell’epidermide. Molto utilizzato nei prodotti per pelli sensibili o secche e nei prodotti per bambini. Applicato puro su cute e occhio si è dimostrato non irritante, né sensibilizzante.

Stearic acid
Funzione: emulsionante.
Di derivazione vegetale, serve ad emulsionare e dare consistenza alle creme.

Titanium dioxide
Funzione: colorante naturale/filtro solare fisico.
Il biossido di titanio è un minerale naturale utilizzato principalmente per conferire al cosmetico una colorazione bianca. La sua polvere possiede un elevato indice di rifrazione ed è in grado di assorbire, riflettere e disperdere la luce solare. Per questo motivo il biossido di titanio (insieme all’ossido di zinco) è uno dei filtri fisici più utilizzati nei prodotti solari naturali. E’ considerato un ingrediente sicuro, non irritante e adatto alle pelli sensibili.

Tocopherol
Funzione: antiossidante.
È la vitamina E, una vitamina liposolubile che si può ricavare dall’olio vegetale. In cosmetica la vitamina E viene utilizzata per la sua elevata attività antiossidante: infatti è in grado di smorzare la reattività dei radicali liberi (che si formano per azione dei raggi UV, del fumo, dell’inquinamento, ecc.) che causano lo stress ossidativo che è alla base dell’invecchiamento cutaneo. Oltre ad essere un eccellente antiossidante per la nostra pelle, la vitamina E svolge un’altra funzione importante all’interno di un prodotto cosmetico: previene l’ossidazione di un’emulsione e l’irrancidimento degli oli vegetali.

Ubiquinone
Funzione: antiossidante. Denominato anche Ubichinone o Coenzima Q10.
Ha una funzione anti radicali liberi. Svolge un’attività antiossidante. È una sostanza simile alla vitamina che viene prodotta dal corpo umano ed è necessario per il funzionamento basilare delle cellule. È inoltre un antiossidante che aiuta a neutralizzare l’azione dannosa dei radicali liberi, una delle cause principali di invecchiamento. Lo stress e l’invecchiamento naturale causano una riduzione del coenzima Q10 e nelle persone che superano i 30 anni i livelli di coenzima Q10 nella pelle sono sotto i valori ottimali, quindi hanno una capacità minore di produrre collagene, elastina e altre molecole importanti della pelle. Il coenzima Q10 può penetrare con facilità nella pelle, riparandola, rigenerandola e riducendo i danni dei radicali liberi. Secondo uno studio, il coenzima Q10 previene in maniera efficace il foto invecchiamento e le rughe. Nelle creme anti-età non deve superare una certa dose altrimenti può causare irritazioni.

Urea
Funzione: umettante.
L’urea è naturalmente presente nella pelle sana, dal momento che va a ricostituire il fattore naturale di idratazione (NMF) dell’epidermide. È dunque prevalentemente impiegata per reintegrare tale fattore NMF nelle pelli più disidratate, facendo in modo che lo strato corneo trattenga più acqua. Viene inoltre impiegata per stimolare la rigenerazione cutanea e ripristinare le funzioni “barriera” della cute. Altrettanto importante è la sua azione come fattore in grado di aumentare la penetrazione di alcuni attivi negli strati sottocutanei.

Vanilla planifolia
Funzione: profumazione.
La vaniglia è un’orchidea originaria del Messico. I suoi frutti, comunemente chiamati baccelli, producono la spezia nota come vaniglia. Per profumare alcuni prodotti, FantastiKa utilizza la vaniglia naturale anziché composti complessi che si trovano in INCI con la dicitura Parfum.

Vitis vinifera (Grape) fruit extract
Funzione: principio attivo.
È l’estratto di uva, un efficace antiossidante con proprietà antinfiammatorie e anti radicali liberi. Contiene resveratrolo. L’attività più importante del resveratrolo è quella antiossidante ovvero la capacità di contrastare le specie radicaliche dell’ossigeno (ROS) che provocano nelle cellule stress ossidativo in seguito al quale i più importanti componenti cellulari subiscono danni irreversibili. Sono proprio i ROS che provocano l’invecchiamento della pelle con rilassamento cutaneo, formazione di rughe e altri processi degenerativi. Un antiossidante può agire prevenendo la formazione dei ROS chelando gli ioni ferro e rame che ne catalizzano la formazione o bloccandone l’azione con una reazione che trasforma il radicale in una specie stabile. Il resveratrolo ha inoltre proprietà lenitivo-antinfiammatorie, leviganti e migliora la circolazione periferica (microcircolo). Blocca inoltre efficacemente e selettivamente le radiazioni UVB, stimola la proliferazione cellulare e la sintesi di collagene, inibisce gli enzimi implicati nella degradazione del collagene conferendo tono alla pelle. Viene impiegato in numerosi trattamenti per il viso e per il corpo: antirughe, idratante, antistress, levigante e anticellulite. I prodotti che contengono uva e/o estratti di vino sono dunque capaci di prevenire e combattere gli inestetismi della pelle, sono perfetti anti-età e rendono la pelle vellutata, rassodata e luminosa. Recentemente inoltre il resveratrolo è stato studiato per la sua attività schiarente, o meglio antimacchia, soprattutto nei confronti delle macchie cutanee senili.

Xanthan gum
Funzione: addensante.
È la gomma xantana, un addensante e stabilizzante. Si ottiene da un microrganismo che durante la fermentazione di carboidrati produce una specie di gelatina, una sostanza dalle proprietà viscosizzanti e addensanti che viene impiegato per stabilizzare emulsioni.

Zinc oxide
Funzione: principio attivo/colorante naturale.
L’ossido di zinco ha note proprietà anti-irritative e la capacità di favorire la guarigione delle ferite. La sua capacità di riflettere la luce giustifica la brillantezza del suo colore, grazie alla quale è impiegato anche come colorante nei prodotti cosmetici (INCI: CI 77947).